Ibrahimovic cambia il pelo

Postato il Aggiornato il

ImageLa coerenza è un qualità molto apprezzata nelle persone del nostro tempo. Il motivo è semplice. Le persone coerenti non deludono mai le nostre attese. Le troviamo nei luoghi e nei modi in cui le immaginiamo. Ad esempio, se un ultras del Napoli il giorno di Napoli – Juve si recasse in curva indossando una maglia bianconera, sono sicuro che desterebbe un certo dissenso tra i suoi commilitoni.

Il problema è che troppo spesso sbagliamo nell’interpretare le chiavi della coerenza. Cerchiamo coerenza e attaccamento al colore della maglia laddove, invece, la troveremmo verso l’ingaggio annuale. Per questo motivo non mi stupisce la serafica risposta di Ibrahimovic a chi lo accusa di essere un mercenario:

Embrassez ma tour Eiffel, j’ai les mêmes cuisses mais je suis beaucoup plus riche.

A quali cosce si riferisca, non ci è dato saperlo. Leggi il seguito di questo post »

Test: scopri se lei ti tradisce!

Postato il Aggiornato il

ImageL’arrivo dell’estate porta con se anche un decremento nel numero dei tradimenti. Le statistiche, a dispetto del credo popolare, sono molto chiare nel sostenere che il numero medio degli amplessi extra relazione subisce un picco nei mesi invernali. Le spiegazioni del fenomeno sono sostanzialmente due. La prima è puramente statistica: aumentando i decessi degli anziani, per via delle cadute sul ghiaccio, diminuisce la popolazione al denominatore e la media aumenta. La seconda è di ordine sociale: quasi nessun essere umano supera la prova costume e quindi ti passa la voglia. Tuttavia il tradimento è un problema concreto che affligge il nostro stivale e come al solito la classe politica non fa nulla per i cittadini.

L’oltreuomo vi propone un test attendibilissimo per scoprire se la vostra compagna vi fa le corna. Basta rispondere con sincerità. Leggi il seguito di questo post »

I tipi umani della musica

Postato il Aggiornato il

Come diceva un mio geniale amico: “la musica è roba da teenagers”.

Infatti, come scriveva Emilio nel “Rousseau”, la musicofilia è la fase formativa che segue il periodo di Dragon Ball e che si manifesta insieme alle dediche sul diario e alla masturbazione compulsiva. Più tardi, passata l’adolescenza, il giovane comprende l’inutilità dell’oggetto della sua fissazione ed approda nella cinefilia; scopre la letteratura ed infine la filosofia teoretica. Una volta realizzato che anche queste attività risultano di poco più nobili della musica, egualmente senza scopo e anch’esse di una noia mortale, il soggetto entra nella stadio evolutivo finale: riscopre il fantacalcio e realizza quanto siano più utili e divertenti attività come il giardinaggio, il tresette, il calcetto balilla, i motori, la caccia sportiva, il softball, lo shopping e l’andare a figa. Leggi il seguito di questo post »

Psicologia

Postato il Aggiornato il

ImageCome diceva Boateng, la psicologia sta alla psichiatria come Gandhi sta ai colonizzatori inglesi. Di qualunque natura sia il paziente, lo psicologo lo affronterà disarmato e lo implorerà di calmarsi e ragionare. Lo psichiatra invece lo bombarderà di farmaci fino a che il “problema” non assumerà le sembianze di Sloth dei Goonies.

Ma chi sono veramente questi psicologi?

Da un’attenta analisi dei docenti che ogni anno muoiono nelle cattedre delle facoltà di psicologia, liberando un posto da ordinario, emerge una verità sconcertante: gli psicologi non sono psicologi! Se studiamo il loro pedigree scopriamo che provengono da medicina, sociologia, filosofia, statistica, lettere e via dicendo. La spiegazione del fenomeno è molto semplice. La facoltà di psicologia è troppo recente perché un vecchio ordinario l’abbia frequentata.

Sorge spontaneo domandarsi cosa leghi figure professionali tanto diverse sotto un unico dominio. La risposta è molto semplice: niente.

In questo post l’oltreuomo, come prima di lui fece Crepet, proverà a spiegare cos’è la psicologia attraverso la descrizione delle persone della psicologia. Leggi il seguito di questo post »

Abbiamo rubato il video porno di Sara Tommasi.

Postato il Aggiornato il

ImageQuesto articolo tratta argomenti non adatti al pubblico più sensibile. Nelle righe che seguono verranno dileggiati la morale comune, le istituzioni, i valori (non quelli di PES), il patrimonio culturale condiviso, la religione, lo stato, le minoranze e verranno plagiate battute di Daniele Luttazzi (o di Bill Hicks vai a sapere). Pertanto ne è sconsigliata la lettura a tutti (VIETATA AI MINORI). Se qualcuno, tuttavia, volesse continuare a leggere, in tal caso si assume la piena responsabilità del suo folle gesto.

RIPETO, NON CONTINUATE A LEGGERE! Leggi il seguito di questo post »

Lettera a un universitario mai nato.

Postato il

ImageCaro maturando,

presto sceglierai cosa fare nella vita o forse hai già scelto. I consigli degli amici e dei parenti ti proiettano verso il tuo domani e tu reagisci d’istinto, sospeso tra una dolcissima curiosità e un “non me ne frega un cazzo”. Ti raccontano tante cose che digerisci a fatica. Con la pancia piena di dubbi sfogli attento le brochure delle diverse università e provi ad abbozzare il tuo futuro. Ogni scelta ipotetica è un caleidoscopio di sbocchi lavorativi dove la ragione si perde. Ti appigli alla tua appena percettibile attitudine per qualcosa, con la genuina stupidità peculiare dei giovani. Leggi il seguito di questo post »

Stagista Cercasi

Postato il Aggiornato il

Ok, gli studenti di lettere o coloro i quali frequentano la scuola Holden trovano lavoro al più tardi un mese prima di prendere il titolo, ma non tutti sanno di essere uomini dotati di grazia e intelletto. Io per esempio ho cagato decisamente fuori dal buco.
La ricerca del lavoro é tuttavia uno dei momenti più belli e significativi nella vita di ciascuno di noi. In Italia vale una regola generale ma precisa : un buon 50% del tuo futuro dipende dal tuo passato, ovvero da chi sono i tuo genitori. Se non hai i genitori sei comunque figlio di Dio, quindi dipendi dalla Chiesa (tua madre).
Seguendo questa regola si evince che, fondamentalmente, ci sono tre grandi categorie di persone : Leggi il seguito di questo post »

Dimmi il tuo sistema operativo e ti dirò chi sei

Postato il

ImageLa proverbiale pigrizia dell’oltreuomo spesso lo costringe a cercare un aiuto esterno per avere nuovi articoli da proporre ai suoi lettori. Per fortuna ci mandate le vostre mail ricche di consigli, post e insulti da pubblicare. Ecco l’ultima trovata di un carissimo fan che se continua a pubblicare al posto nostro si ritroverà prima firma di questo miserabile blog.

 

“An Apple a day takes the doctors away”. (“Una mela al giorno leva il medico di torno”, per chi non è molto ferrato  in Tedesco).

Mai aforisma nella storia fu meno azzeccato di questo per definire il rapporto di Steve Jobs con gli oncologi.

  Leggi il seguito di questo post »

Lettera di San Paolo agli studenti di lettere

Postato il Aggiornato il

ImageA seguito della pubblicazione de “I tipi umani degli universitari“, si è scatenato un patatrac. Il post, con oltre tremila condivisioni, è diventato uno spazio dove scambiarsi idee e opinioni riguardo agli autori dell’oltreuomo. Molti studenti universitari contrariati da quanto letto non hanno resistito e “hanno sfogato sul blog il nervoso che provano perché c’è il blog” (cit. CRIVE).

Quello che i lettori non sanno è che, fin dalla sua nascita, l’oltreuomo è stato appoggiato da un noto personaggio del jet set italiano. Per motivi, che leggendo i vari post pubblicati dovrebbero essere evidenti, tale figura preferisce restare anonima. In questa occasione, tuttavia, ha deciso di intervenire con un post di risposta, indirizzato agli studenti di lettere. I più aggressivi.

Ringraziando Janne Kim Siirkinen (ha scelto questo bizzarro pseudonimo) vi auguro buona lettura.   Leggi il seguito di questo post »

Un libro per l’estate

Postato il Aggiornato il

Arriva l’estate! Stagione resa celebre dal gran caldo e da più di metà dei film di De Sica. In questi mesi si assiste a un fenomeno singolare: il peregrinare degli italiani verso le librerie per acquistare l’unico libro che leggeranno in tutto l’anno (ovviamente gli studenti di lettere ne leggono più di uno).  Non è per nulla facile fare la scelta corretta e il rischio di pentirsi è enorme. Svariate fanzine corrono in aiuto dei lettori con recensioni sempre più accattivanti di thriller svedesi, libri di cucina, saggi sulla criminalità organizzata, biografie di VIP o libri di Fabio Volo.

Noi dell’oltreuomo, noti paraculo, facciamo la stessa cosa. Leggi il seguito di questo post »