Quiz Intellettuale

Postato il Aggiornato il

A nessuno piace leggere i libri tuttavia molte persone lo fanno. Ciò che le spinge è senza dubbio la velleità di scopare sciorinando frasi tratte dai testi più in voga o spoilerando il finale di trame avvincenti. Ovviamente non funziona e il nostro paese è a crescita zero.
A fronte dell’agghiacciante ristrettezza di vedute di coloro che leggono un libro anziché acquistare una Porsche e al contempo sperando che ciò abbia un effetto coadiuvante la copula, noi dell’oltreuomo siamo intervenuti.
Di seguito dieci aforismi attraverso i quali potrai testare la tua preparazione letteraria ed evitare, almeno, di fare figure di merda. Non scoperai ma avrai dimostrato di aver letto un sacco di libri. Bravo!

1) Chi ha scritto “Ecco di che si tratta e perché vi ho fatto venire: voglio proporvi di essere mio amico”?
a. Andrea De Carlo
b. Fëdor Dostoevskij
c. Enrico Brizzi
2) Chi ha scritto “Più l’uomo coltiva le arti meno gli si rizza. Si consuma un divorzio sempre più sensibile tra lo spirito e il bruto. Solo al bruto si rizza bene, e il fottere è il lirismo del popolo”?
a. Charles Baudelaire
b. Charles Bukowski
c. Charles Dickens
3) Chi ha scritto “Lo shock per me, fu abbastanza doloroso; il sogno di tutti gli uomini è quello d’incontrare delle troiette innocenti, ma pronte a ogni depravazione, quello che sono pressappoco, tutte le adolescenti. Poi, via via, le donne mettono giudizio, condannando così gli uomini a restare eternamente gelosi del loro passato depravato di troiette. Rifiutare di fare qualcosa perché lo si è già fatto, perché si è già vissuta l’esperienza, conduce rapidamente a una distruzione, per sé come per gli altri, di ogni ragione di vivere e di ogni futuro possibile, getta in un tedio pesante che finisce col trasformarsi in un’amarezza atroce, accompagnata da odio e da rancore impotente nei confronti di coloro che appartengono ancora alla vita”
a. Bret Easton Ellis
b. Joseph Ratzinger
c. Michel Houllebecq
4) Chi ha scritto “Era affascinato dalla stranezza della mano femminile, un organo umano in fondo piuttosto spudorato che s’infila dappertutto come il muso di un cane, ma è ufficialmente la sede della fedeltà, della nobiltà e della delicatezza”?
a. Tinto Brass
b. Robert Musil
c. Danielle Steel
5) Chi ha scritto “La merda è un problema teologico più arduo del problema del male. Dio ha dato all’uomo la libertà e quindi, in fin dei conti, possiamo ammettere che egli non sia  responsabile dei crimini perpetrati dall’umanità. Ma la responsabilità della merda pesa interamente su colui che ha creato l’uomo”?
a. Milan Kundera
b. Luciana Littizzetto
c. Roberto Benigni
6) Chi ha scritto “Quando, rientrando a casa, mi passò sotto il naso il suo dito indice per farmi sentire l’odore di figa a me sembrava che se l’era messo nel culo”?
a. Aldo nove
b. Aldo Busi
c. Aldo Moro
7) Chi ha scritto “Le donne, per quel che mi riguarda, si dividono in quattro categorie: quelle che si sono state, quelle che ci stanno, quelle che ci staranno. E quelle brutte”?
a. Dino Buzzati
b. Dacia Maraini
c. Andrea G. Pinketts
8) Chi ha scritto “Ritengo presunzione che giunto all’età peggiore, si voglia esser qualcosa quando non si è più nulla. La vita dell’uomo vive nel sangue, e quando mai il sangue scorre come in gioventù[…]quando uno ha passato i trent’anni è tal quale fosse morto. Il meglio sarebbe ammazzarvi per tempo”?
a. Hilding Fritz Skov
b. Honoré De Balzac
c. Wolfgang Goethe
9) Chi ha scritto “…quel che di bello c’è nella vita è sempre un segreto…per me è stato così…le cose che si sanno sono normali, o le cose brutte, ma poi ci sono dei segreti, ed è lì che si va a nascondere la felicità…a me è successo sempre così…”?
a. Vaffanculo
b. Frocio
c. Alessandro Baricco
10) Chi ha scritto “Tra le gambe pendevan le minugia/la corata pareva e ‘l tristo sacco/che merda fa di quel che si trangugia”?
a. Boccaccio
b. Dante
c. Petrarca
Controlla le soluzioni riportate di seguito e scopri se sei un fanatico della letteratura o se invece possiedi una Porsche.
Da 0 a 3: possiedi una Porsche.
Da 4 a 7: non sei ascrivibile a nessuna categoria.
Da 8 a 10: complimenti!!! Hai letto un sacco di libri.
Soluzioni
1 – Dostoevskij, L’idiota: il primo romanzo in cui una donna proponga ad un uomo di “rimanere amici”.
2 – Baudelaire, Il mio cuore messo a nudo: molti avranno risposto Dickens ingannati dalla traduzione del cognome.
3 – Houllebecq, La possibilità di un isola: questa era molto difficile poiché Ratzinger ha detto la stessa cosa declinandola al maschile.
4 – Musil, L’uomo senza qualità: questa era facile.
5 – Kundera, L’insostenibile leggerezza dell’essere: molto difficile intuire chi tra i tre autori proposti abbia parlato di merda.
6 – Nove, Superwoobinda: ci si poteva arrivare per esclusione, figa esclude Busi e culo esclude Moro.
7 – Pinketts, Ho fatto giardino: sempre a tirarsela il milanese.
8 – Goethe, Faust: Poteva tranquillamente essere Skov se solo avesse mai pubblicato.
9 – Baricco, Castelli di rabbia: piace perché assomiglia a castelli di sabbia senza esserlo. Geniale.
10 – Dante, Divina Commedia: facilissima perché tutti ne abbiamo fatto la parafrasi a scuola.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...