Mario Monti e la lotta all’evasione fiscale

Postato il Aggiornato il

L’evasione fiscale è un reato senza vittime, era solito affermare il mio idraulico, sornione, quando lo sorprendevo infilare le mani nella tazza del cesso. Era evidente come lui avesse capito qualcosa che, invece, a me era sfuggito.
Oggi l’evasione fiscale è la piaga sociale più popolare della penisola, seguita dal fenomeno delle fashion bloggers e dal proliferare incontrollato dei parcheggi per disabili. Tutte le manovre attuate per arginarla si sono rivelate più vane della riabilitazione neuro-cognitiva tentata su Cassano dopo il recente infortunio.
Quello che emerge è lo stolido desiderio degli italiani di possedere tantissimo denaro, o comunque abbastanza da poter acquistare una quantità di musetto con le lenticchie tale da pareggiare il proprio peso corporeo.
Il governo Monti, noto per i risvolti logico-morali delle sue pensate, ha proposto una soluzione alternativa per combattere l’evasione: svalutare la ricchezza. Da oggi, in Italia, appartenere ai ceti più abbienti sarà così insopportabile da spingere i cittadini a liberarsi dei propri averi e donarli allo stato. Vediamo nel dettaglio alcuni punti della manovra.
Naufragi.
Le navi da crociera, da sempre un privilegio per pochi, affonderanno, trasformando una vacanza all’insegna dello sfarzo in un incubo agghiacciante. A svalutare questo tipo di divertimento non sarà tanto il numero delle vittime quanto la cucina a bordo della nave che, paragonata ai pasti offerti dalla protezione civile, sembrerà irrisoria e senza scopo.
SUV.
Da una recente statistica che mi sono appena inventato, emerge che, per il 78% degli intervistati, il guidatore di SUV rappresenta “lo zenith del ragionamento mongoloide”. Questa nomea assieme a quella più tenue di “assassini a sangue freddo” e ai sempre più frequenti linciaggi pubblici contribuirà a rendere impopolare questo autoveicolo.
Prostitute.
Le escort, o puttane d’alto bordo, attualmente frequentate dalla créme della società italiana hanno tutte il cazzo e rientrano nella categoria dei transessuali. Da Marzo 2012 è previsto che questi omoni chirurgicamente modificati ricoprano esclusivamente ruoli attivi durante la copula. Gli esperti sostengono che tale accorgimento dovrebbe rilanciare i più abbordabili puttanoni da tangenziale. Tuttavia permane lo scetticismo. Staremo a vedere.
Vestiti firmati.
Indossare abiti firmati diventerà imbarazzante a causa dell’incontrollata emorragia di griffe taroccate. Basterà indossare un abito di Gucci per essere definiti bonariamente “dei pezzenti di merda” e accusati di comprare i vestiti dai negri. Torneranno in auge i vestiti delle nonne, confezionati in tempi non sospetti e dannatamente vintage.
Cortina e turismo di lusso.

All’aumentare del divario economico tra avventore e ristoratore (ovviamente intendiamo i dipendenti del locale, non i proprietari che sono ricchi) aumenterà il grado di nefandezze che verranno compiute nei locali privati dell’esercizio commerciale. È fatto risaputo che a Cortina, già da diversi anni, ti cagano nella cioccolata calda.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...