MORTE (una caratteristica acquisita)

Postato il Aggiornato il

ImageDalla recente scomparsa di Antonio Tabucchi (quello che sosteneva Pereira) non riesco a togliermi dalla mente il pensiero angosciante della morte. Tutto mi sembra futile come una laurea in una facoltà umanistica e senza possibilità di redenzione come l’Inter. Il precariato dell’esistenza è peggio di un contratto a progetto retribuito in buoni pasto.

Parlando con il mio analista, il dottor Faust, ricevo il consiglio di non pensarci, che incasso con ironia pagante. Mi dice che tutti muoiono ma quasi nessuno si lamenta, che non devo fare il piagnucolone e che devo pensare a cose più serie come lo spread del Portogallo. Tuttavia, durante la seduta, insisto con la mia linea pessimistica e allora Faust diventa più pratico. Mi dice che la Psicologia Cognitivo Comportamentale esalta la forza delle associazioni. Ad esempio, se ogni volta che suoniamo un campanello diamo una bastonata sui coglioni al soggetto X, quest’ultimo in breve tempo imparerà a temere il suono del campanello anche in assenza della bastonata. Lo stesso fenomeno può in linea teorica verificarsi anche con associazioni positive, mi dice. Il caso classico è la Littizzetto. La comica in TV, ogni volta che utilizza la parola “culo” o qualsiasi altra forma di linguaggio scatologico, viene rinforzata da una sonora risata del pubblico. L’equazione “merda” uguale bello è immediata.

Nonostante il mio scetticismo mi propone un esercizio per smitizzare la morte basato sul contrasto tra la morte e la musica. Tutto è molto semplice, é sufficiente collegare una lista di canzoni con una lista di defunti. Ogni canzone ha a che fare con la vita o la morte del personaggio contenuto nell’altra lista.

Qui di seguito riporto per intero le due liste come mi sono state presentate. Affiliare ogni defunto alla sua canzone è stato difficile ma non catartico.

Defunti

Canzoni

Sandra e Raimondo Vianello

Mama – Spice Girls

Steve Jobs

La Cura – Franco Battiato

Gesù di Nazareth

Gosthbuster – Ray Parker Jr

Samuele Lorenzi

L’illogica Allegria – Giorgio Gaber

Michael Jackson

Sta Sera Mi Butto – Rocky Roberts

Pietro Taricone

Bianca – Afterhours

Patrick Swayze

Vendo Casa – Lucio Battisti

David Carradine

Parachutes – Coldplay

Mario Monicelli

Get On Board, Lil’ Children – Shirley Temple

Mike Bongiorno

Guarda Come Dondolo – Edoardo Vianello

Whitney Huston

Rotten Apple – Alice In Chains

Luigi Di Bella

Non Credo Nei Miracoli – Laura Bono

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...