Stagista Cercasi

Postato il Aggiornato il

Ok, gli studenti di lettere o coloro i quali frequentano la scuola Holden trovano lavoro al più tardi un mese prima di prendere il titolo, ma non tutti sanno di essere uomini dotati di grazia e intelletto. Io per esempio ho cagato decisamente fuori dal buco.
La ricerca del lavoro é tuttavia uno dei momenti più belli e significativi nella vita di ciascuno di noi. In Italia vale una regola generale ma precisa : un buon 50% del tuo futuro dipende dal tuo passato, ovvero da chi sono i tuo genitori. Se non hai i genitori sei comunque figlio di Dio, quindi dipendi dalla Chiesa (tua madre).
Seguendo questa regola si evince che, fondamentalmente, ci sono tre grandi categorie di persone :
1-i figli di Umberto Bossi e/o le Nicole Minetti
2-i figli dei liberi professionisti (anche comunisti)
3-i figli di dipendenti

I primi non si sono mai posti il problema del lavoro, non sanno nemmeno cosa voglia dire la parola « irpef » e giustamente contribuiscono al paese grazie alla loro creatività. Essendo sostanzialmente degli artisti, vengono spesso criticati ingiustamente perché non capiti.
I secondi hanno talvolta sentito parlare in casa di lavoro, anche se spesso associato alla parola nero (che siano razzisti, mboh ?!). Spesso sono figli unici e quindi sono caricati del peso di tutte le aspettative genitoriali e dovranno a mala voglia portare avanti la ditta paterna o alla peggio darsi alla scrittura (vd. Edoardo Nesi). Anche se talvolta percepiscono delle incongruenze nella società preferiscono rilassarsi con una pulizia dentale o una sciata a Cortina.
I terzi invece sono tutti gli altri e si accomunano per il fatto di frequentare siti come JobRapido, CercoLavoro.com, Kijiji, LinkedIn ecc. Finita l’università, passati quei sei mesi misti di cazzeggio e horror vacui, i figli dei dipendenti cominciano a ricevere intimidazioni dai genitori che, dopo tanti sacrifici per pagare la retta universitaria e gli aperitivi, non desiderano altro che vederli vestiti con un bel completo, svegliarsi alle 6.45 ogni mattina e mettere da parte i soldi per il mutuo e il matrimonio.
La verità é tuttavia diversa. Ci sono molti che trovano lavoro abbastanza facilmente, tipo quelli che non hanno fatto l’università, ma la gran parte – se comincia – comincia o con lo stage o con una partita iva come venditore porta a porta di folletti, guadagnando a provvigioni. Questa l’immagine en plein air del nostro bel paese : se vuoi imparare un vero lavoro non ti paghiamo, se invece vuoi imparare a truffare ti paghiamo quanto più truffi gli altri. Lineare. In ogni caso, lo stage é una grande opportunità per imparare a cambiare il toner di una stampante o per sapere la differenza che intercorre tra un cappuccino e un mocaccino, oltre a essere sfruttato come un raccoglitore di cotone.

Ecco qui tre splendide opportunità di carriera :

18 pensieri riguardo “Stagista Cercasi

    Crive ha detto:
    giugno 20, 2012 alle 1:06 pm

    Ho letto le offerte..stavolta non posso commentare…essendo veneto, più precisamente vicentino, ogni parola del mio commento sarebbe un gradino che mi avvicinerebbe all’inferno…conosco diversi santi da tirare in causa…

      oltreuomoblog ha risposto:
      giugno 20, 2012 alle 1:07 pm

      Il desiderio di non pagare uno che ha 4 anni di esperienza è nobile.

        Crive ha detto:
        giugno 20, 2012 alle 1:10 pm

        Ma il secondo ? 5 anni di esperienza, tutta la strumentazione sua, non pagato per 3 anni…yeah ! un kamikaze insomma…

        Giò ha detto:
        giugno 21, 2012 alle 9:05 am

        per non parlare dell’onestà che serve per non retribuire uno stagista per tre anni…..

    Zio Effe ha detto:
    giugno 20, 2012 alle 1:15 pm

    Io vorrei mandare un currigolo, per vedere cosa mi dicono. Mi mandi l’indirizzo?

    P.S.
    Te prego

    yeuxdelynch ha detto:
    giugno 20, 2012 alle 1:32 pm

    Per chiarezza e onestà non retribuiamo.

    Per fortuna quella del lavoro retribuito è una piaga che sta per essere arginata.

    P.S. Mi ritrovo perfettamente in questa descrizione: I terzi invece sono tutti gli altri e si accomunano per il fatto di frequentare siti come JobRapido, CercoLavoro.com, Kijiji, LinkedIn ecc. Finita l’università, passati quei sei mesi misti di cazzeggio misto a horror vacui.

    libellulaverde ha detto:
    giugno 20, 2012 alle 3:05 pm

    gli stage dimostrano che lo schiavismo non è stato ancora totalmente abolito.

    lesfumaturedelmondo ha detto:
    giugno 21, 2012 alle 7:59 am

    un post tragicomico… 😉

    alessandraoggi ha detto:
    giugno 21, 2012 alle 9:07 am

    Ormai – se non hai qualche santo in paradiso – più hai competenze, meno vieni pagato…
    Invece, se non hai studiato, almeno un lavoro da operaio o commessa lo trovi, e con retribuzioni che io, laureata, almeno per i prossimi 10 anni posso solo sognare, non riuscendo a superare gli 800 euro…
    Di sicuro non ce l’ho con operai e commesse, ma con i datori di lavoro che propongono offerte di lavoro simili a quelle pubblicate nel post…

    Vi sembra possibile offrire a persone laureate con il massimo dei voti, che conoscono due o tre lingue, magari già con esperienza, un lavoro senza retribuzione? Se c’è gente che accetta un impiego a queste condizioni vuol dire che siamo arrivati proprio alla disperazione più nera.

    Cmq questa è bellissima…. “Se vuoi imparare un vero lavoro non ti paghiamo, se invece vuoi imparare a truffare ti paghiamo quanto più truffi gli altri.” Imparerò a truffare anch’io, visto che con l’onestà non si va più da nessuna parte… ;|

    fre ha detto:
    giugno 21, 2012 alle 12:47 pm

    paese di stronzi

    babyduckling ha detto:
    giugno 21, 2012 alle 8:24 pm

    Fare lo stagista….l’ultima volta ( e anche le precedenti ) ho detto no grazie.
    Ho il mutuo e di lavorare 3 anni per la gloria altrui non ho tempo, si tratta di tenersi il tetto sulla testa. A dire la verità ho rifiutata anche un lavoro come cameriera in tacchi a spillo, calze a rete e minigonna. Il problema non sono le gambe, ma se una donna per lavorare si veste così a mio parere perde dignità: lo farò solo il giorno che lo farà più di qualche maschietto ( se è il mio ragazzo a servirmi la cena nudo non vale) lo farà a sua volta.

    babyduckling ha detto:
    giugno 21, 2012 alle 8:26 pm

    Scusate per gli errori ma mi tocca scrivere con questo cavolo di touch screen che a quanto pare non reagisce come dovrebbe: tra poco lo butto dalla finestra e torno ai tasti!

    Zio Effe ha detto:
    giugno 22, 2012 alle 7:03 am

    Sia chiaro che è più colpevole chi accetta che chi propone.

      Crive ha detto:
      giugno 22, 2012 alle 2:18 pm

      quote

    ila ha detto:
    giugno 25, 2012 alle 7:40 pm

    una laurea, un master e faccio la commessa per 800 euro al mese.
    …certo però che noi italiani si vuole troppo, sempre i soliti esagerati, tze!!
    Ci offrono il lavoro e pretendiamo pure lo stipendio??? Mai contenti…

      Zio Effe ha detto:
      giugno 26, 2012 alle 9:24 am

      Ila, si vede che c’hai una laurea di merda, ed un master di merda. Scusa la sincerità, ma si vede che solo la commessa puoi fare.

    Masha ha detto:
    giugno 28, 2012 alle 5:35 pm

    Mi stava prendendo un infarto leggendo il secondo annuncio….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...