Test: scopri se lei ti tradisce!

Postato il Aggiornato il

ImageL’arrivo dell’estate porta con se anche un decremento nel numero dei tradimenti. Le statistiche, a dispetto del credo popolare, sono molto chiare nel sostenere che il numero medio degli amplessi extra relazione subisce un picco nei mesi invernali. Le spiegazioni del fenomeno sono sostanzialmente due. La prima è puramente statistica: aumentando i decessi degli anziani, per via delle cadute sul ghiaccio, diminuisce la popolazione al denominatore e la media aumenta. La seconda è di ordine sociale: quasi nessun essere umano supera la prova costume e quindi ti passa la voglia. Tuttavia il tradimento è un problema concreto che affligge il nostro stivale e come al solito la classe politica non fa nulla per i cittadini.

L’oltreuomo vi propone un test attendibilissimo per scoprire se la vostra compagna vi fa le corna. Basta rispondere con sincerità.

1) Studiate, avete studiato o siete laureati in ingegneria?

  • No

Risultato.

Maggioranza di risposte sì: la vostra compagna vi tradisce, vi ha tradito o vi sta tradendo in questo momento (provate a telefonarle).

Maggioranza di risposte no: non è detto che la vostra compagna vi tradisca.

Cerchiamo ora insieme di capire quanto siete a rischio tradimento.

Le donne sono un po’ come le automobili: dopo una fase di rodaggio, durante la quale è sconsigliato abusare delle loro vagina, possono prendere circa 200.000 chilometri di cazzo. Il calcolo dei chilometri è semplice, basta moltiplicare la lunghezza del membro per il numero di spinte pelviche. Ad esempio, un pene di 17 centimetri che impiega 20 spinte pelviche prima di raggiungere l’amplesso, fa acquisire alla vagina 3,4 metri di cazzo (mdC). Una vagina a chilometri zero ha le grandi labbra ancora in ottimo stato e odora di concessionaria. Tuttavia queste vagine cercheranno altri peni con una probabilità del 67,83% (Fonte ISTAT 2012, ultimo censimento della popolazione). In una vagina che ha già superato i 100.000 chilometri la probabilità si riduce al 43,50% (ibidem) e se ha superato i 170.000 arriva addirittura al 13,44% (ibidem).

Quelle presentate sono solo statistiche, si limitano a mostrare lo scenario che ricorre con maggiore frequenza. Però, come diceva Tommaso Didimo, non si sa mai.

Fonte: Famiglia Cristiana, Aprile 2012

12 pensieri riguardo “Test: scopri se lei ti tradisce!

    ciccio ha detto:
    luglio 18, 2012 alle 12:28 pm

    Tutto chiaro, una domanda: ma per le fighe che hanno superato i 200.000 km di cazzo, ci sono degli incentivi statali per rottamarle? cioè se ne dò dentro una, quanto me la valutano? grazie e un saluto, siete sempre professionali e preparatissimi.

    Jax ha detto:
    luglio 18, 2012 alle 4:23 pm

    Sono laureato in ingegneria, uffa.
    Lo sapevo che non sarebbe servito a lavorare, ma che provocasse pure le corna no!
    Brucia, pezzo di carta! Brucia!

    Contumelio ha detto:
    luglio 18, 2012 alle 5:29 pm

    Moltiplicare la lunghezza del membro per il numero di spinte pelviche è una grossolana approssimazione per eccesso. Questo metodo parte infatti dall’ipotesi, in genere non verificata, che ad ogni spinta pelvica ci sia una fuoruscita completa e poi una reintroduzione completa.
    Un po’ di precisione, eccheccazzo!

    alwaysandneverthesame ha detto:
    luglio 18, 2012 alle 11:46 pm

    una vagina con più di 200.000 km è da tenersi ben cara, che di sicuro è una scopata grandiosa
    da questo ovviamente si escludono per decenza le over, vediamo, 50? Tranne che per i feticisti del genere mature e/o granny
    ma ci sono vagine trentenni chilometrate e in forma incantevole 😉

      TBJ1118 ha detto:
      luglio 20, 2012 alle 10:13 am

      beh, ma bisogna sperare che sia rimasto ancora un po’ di battistrada, altrimenti e’ come lanciare un salame in un corridoio

        alwaysandneverthesame ha detto:
        luglio 20, 2012 alle 10:16 am

        ovvio, ci vuole una certa cura della propria carrozzeria! 😉
        mica stiamo a qua a friggere con l’ acqua

    stefano re ha detto:
    luglio 19, 2012 alle 10:31 am

    Beh, ho sorriso… forse perché non sono ing.
    Ma il calcolo da fare mi mette un po’ in difficoltà, non vorrei che mentre faccio esercizio matematico, lei si trovi un altro righello…
    Stefano

    Crive ha detto:
    luglio 19, 2012 alle 10:59 am

    Test clinici, inoltre, rivelano come la somministrazione in dosi massicce di mdC in tempi relativamente brevi causi nel soggetto femminile l’indesiderato appalesarsi dell’effetto collaterale noto come “pancetta da cazzo”.
    Effetto collaterale alquanto fastidioso in quanto mette in luce la dedizione del soggetto alle iniezioni di carne.

      alwaysandneverthesame ha detto:
      luglio 20, 2012 alle 3:56 am

      Che davero davero?!?! Caspita, e io cche pensavo che a trent’ anni quella pancetta fosse il risultato di vari tipi di alcolici. Oh ma in fondo è così graziosa. E le iniezioni, quelle, deliziose.

    lordbad ha detto:
    luglio 19, 2012 alle 11:43 am

    ahahahah, carinissimo e divertente!

    Complimenti!

    Speriamo che i tradimenti non siano tutta fuffa…

    http://vongolemerluzzi.wordpress.com/2012/07/18/fuffa/

    Un saluto da Lordbad

    Vongole & Merluzzi 😉

    fre ha detto:
    luglio 20, 2012 alle 11:30 am

    il 50 % degli italiani tradisce il proprio partner; quindi vuol dire che se non sei tu è tua moglie (D. Luttazzi)

    angryzapperbomba ha detto:
    luglio 27, 2012 alle 3:25 am

    allora non ero l’unico ad aver pensato ai mdC come unità di misura… sarà che studio ingegneria…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...