Amicizia

L’amicizia è più longeva di una coalizione bellica.

Postato il Aggiornato il

L’uomo è un animale sociale, mio zio un po’ meno ma lui ha avuto un’educazione molto cattolica. Ad ogni modo c’è bisogno di condividere e condividersi, di avere qualcuno su cui contare. Non fosse altro che per non essere costretti ad andare dallo psicoanalista per facezie come parricidi, matricidi, gravidanze isteriche, fantasie erotiche verso i monili, eruzioni cutanee e  altre cose che possono essere facilmente gestite dal vostro idraulico. O da un amico appunto. Quest’ultimo, di solito, non chiede nemmeno soldi per la chiamata.
L’amicizia viene inventata da Publio Virgilio Marone, tra il 29 a.c. e il 19 a.c., e inserita come concetto riempitivo di un capitoletto dell’Eneide. Quello in cui Eurialo e Niso si scambiano una dolcissima affettuosità omoerotica. La sua diffusione in epoca moderna si deve a Dario Baldan Bembo (mi auguro sia un nome d’arte) che nel 1982 scrive “L’amico è”, una disanima del concetto di amicizia messa giù orecchiabile.
Vediamo di seguito quali sono le tipologie di relazione amicale secondo la nomenclatura Disney.

Leggi il seguito di questo post »